Home Life & Culture in Svizzera Due giorni, 27 vicini e un bassotto – addio al rifugio antiatomico